Cucina

Come Preparare Ciambellone di Albumi Cotti sul Forno

Care amiche oggi vi voglio proporre una torta veramente buona che è la salvezza quando avete molti albumi da smaltire e non sapete cosa farvene.
Risulta essere assolutamente semplice da fare, io la cuocio poi sul fuoco diretto, sì avete capito bene, sulla fiamma con una speciale tortiera, un reperto storico, la tortiera petronilla: era della mia nonna e il risultato è stupefacente davvero. Se qualcuno di voi ce l’ha in soffitta o in garage, questo è il momento di tirarla fuori per provarla!

Ingredienti per la torta
400 g di farina 00
400 g di zucchero
200 ml latte
200 g di burro
6 albumi
1 bustina di lievito per dolci
1 limone biologico (scorza e succo)

Ingredienti per la glassa al limon
zucchero a velo
succo di limone biologico

Procedimento
Niente di più semplice: io monto gli albumi a neve nel Bimby e quando iniziano a fare la schiuma aggiungo un paio di cucchiai di zucchero presi dal totale. Continuo fino a che non sono a neve ben ferma, tolgo gli albumi dal boccale e vi inserisco tutti gli altri ingredienti tranne il lievito, con l’unica accortezza di mettere il burro a temperatura ambiente (se mi dimentico o decido all’ultimo lo metto qualche minuto nel microonde per ammorbidirlo).

Aziono il Bimby a vel. 6/7 per un minuto e poi aggiungo il lievito sempre alla stessa velocità e gli albumi montati precedentemente. Lascio andare per un minuto e… voilà, ecco fatto, la torta è pronta!!

Ora bisogna imburrare bene lo stampo (io uso la carta del burro, così non mi sporco le mani!!) e infarinarlo, versare il composto all’interno, mettere il coperchio e portare sul fuoco mettendo lo spargifiamma. Accendere un fornello medio/piccolo e lasciar cuocere per 1 ora a fuoco moderato, controllando ogni tanto (io sbircio dai buchini del coperchio per non aprirlo e non far così abbassare la temperatura interna).

Trascorso questo tempo, controllo con uno stecchino se la torta è asciutta al suo interno. Non spaventatevi se non si abbronza troppo… un pò per gli albumi e un pò per il tipo di cottura resta bianchissima (e a me piace anche per questo!) soprattutto all’interno.

A questo punto non vi resta che farla raffreddare all’interno dello stampo e toglierla quando sarà fredda (è molto delicata, fate con attenzione!) e a voi l’ardua scelta: servirla spolverizzandola con zucchero a velo a volontà, oppure coprirla con una glassa al limone (preparata mettendo qualche goccia di succo di limone nello zucchero a velo fino a farlo diventare una cremina abbastanza liquida) che accentua e arricchisce il sapore di limone della torta stessa.

Io uso per cuocere questo magnifico ciambellone, un reperto storico, la tortiera petronilla.