Fai da Te

Come Riparare Foro nel Soffitto

Il soffitto è una delle parti più importanti di una costruzione, ma a volte si possono creare delle crepe e fori, magari per via dei cambiamenti climatici. Con questa guida, potrai imparare a riparare eventuali fori che si dovessero formare sul tuo soffitto.

Occorrente
Sega
Metro
Pannello di cartongesso
Chiodi galvanizzati da 3 cm
Martello
Pennello
Intonaco
Un’assicella
Frattazzo metallico

Per riparare un foro nel soffitto, bisogna che tu tolga, innanzitutto, le eventuali assicelle rotte, lasciando però al loro posto quelle intere, se non sono troppo deformate. Le assi dovrai tagliarle all’altezza del travicello più vicino. Ora taglia l’intonaco fino alla linea di mezzeria dei travicelli, prendi le misure dell’apertura e ritaglia un pezzo di pannello in cartongesso, che possa adattarvisi. Adesso inchioda il pezzo di pannello ai travicelli, con la faccia a vista rivolta in basso, usando chiodi galvanizzati da tre centimetri, a intervalli di sette centimetri e mezzo circa.

A questo punto, bagna tutt’attorno al taglio utilizzando un vecchio pennello, per facilitare l’asportazione di eventuali rivestimenti e preparare l’intonaco. Una volta fatto, stendi uno strato di intonaco sul rattoppo, premendolo bene lungo i bordi per assicurare un buon raccordo. Ora livella bene la superficie dell’intonaco con un’assicella, poi lascia che indurisca per circa mezz’ora.

Eseguita questa fase, passa a lisciare l’intonaco con un frattazzo fino ad un livello di poco inferiore a quello dell’intonaco originale, per consentire la posa dell’ultimo strato di finitura. Quindi rifinisci l’intonaco con il frattazzo metallico. Fai in modo che lo strato fresco risulti un po arretrato rispetto all’intonaco vecchio, per potergli applicare una seconda mano. A questo punto, applica alla fine l’intonaco di rifinitura poi, appena comincia ad indurire, lisciane la superficie con un frattazzo metallico pulito, che dovrai lubrificare con l’acqua.

Lascia un commento