Fai da Te

Come Riparare un Soffitto

Se vi accorgete che l’interruttore della vostra stanza presenta dei difetti nel funzionamento, potete da soli provvedere a ripararlo facendo però attenzione e adottando le dovute precauzioni del caso. Seguite la guita che vi scrivo per capire come procedere.

Per prima cosa, dovete assolutamente togliere l’alimentazione elettrica della vostra abitazione. Quindi staccate l’automatico generale del vostro quadro elettrico. Controllate l’assenza di tensione, per esempio verificando se la luce si accende quando azionate l’interruttore. Prendete il giraviti (dovete averne almeno uno in casa).

Con l’apposito giravite, togliete la piastrina coprinterruttore ed estraete il blocco dell’interruttore, svitando le due viti ai lati e verificate se i fili elettrici sono sempre ben fissati nei punti di contatto. Se risulta necessario, dovete infilare i fili un po’ più in profondità con una pinza a ganasce lunghe e stringete nuovamente le viti.

Scoprite i fili di rame con la pinza scoprifilo e successivamente, attorcigliateli con una pinza universale per evitare che uno dei fili possa in seguito uscire dal dispositivo di bloccaggio, provocando un corto circuito. Attorcigliate i fili in senso orario e fissate i due conduttori sui rispettivi punti di contatto. Sostituite l’interruttore se anche questo intervento risulta vano. In ogni caso, rivolgetevi ad un elettricista se non siete preparati in materia.