Guide

Come Giocare a Mazzetto

Il gioco del “mazzetto” si fa, di solito, con le carte napoletane quando si è in tanti. All’occorrenza può essere svolto anche con le carte francesi. Si tratta di un gioco che si fa quando si è tra amici, durante le feste, e consiste nel puntare una quota su un mazzetto precedentemente preparato dal “mazziere” che funge anche da “banco”.

Per iniziare occorre che qualcuno faccia il “banco” cioè sia il mazziere.
Per scegliere il mazziere si può fare una conta oppure qualcuno (più danaroso degli altri) può offrirsi di farlo volontariamente.
Il mazziere deve agire così:
deve prima mischiare bene le carte e poi preparare con esse dei mazzetti e disporli sul tavolo.

Dovrà farne almeno uno in più dei giocatori.
Per esempio: se i giocatori sono quattro, dovrà fare almeno cinque mazzetti (a richiesta, se vuole ne può fare anche molti di più).
Il mazziere, dopo aver finito di preparare i mazzetti invita i giocatori a fare le loro puntate e ogni giocatore metterà dei soldi sul mazzetto scelto e lascerà i soldi sul mazzetto.
Il limite minimo e quello massimo delle puntate viene concordato da tutti i giocatori prima dell’inizio del gioco.

Sul tavolo da gioco dovrà rimanere almeno un mazzetto senza “puntata” e quel mazzetto apparterrà al mazziere-banco che dovrà scoprirlo per fare vedere la sua carta ai giocatori.
Il mazziere poi dovrà scoprire uno alla volta tutti gli altri mazzetti.
Se la carta del mazzetto scoperto sarà uguale o inferiore alla propria, il mazziere si prenderà i soldi, se invece la carta scoperta sarà di valore superiore alla sua, dovrà pagare l’importo che si trova sul mazzetto scoperto.

Lascia un commento