Browse Category by Cucina
Cucina

Come Preparare Insalata di Pasta Fredda con Frutti di Mare

Se avete voglia di una pasta fredda, ma non della solita insalata di riso, oggi vi proponiamo la ricetta di un piatto ricco e di grande effetto: l´insalata di pasta ai frutti di mare.
Besta scegliere un formato di pasta che ben si lega con il condimento a base di pesce e servirete a tavola una pietanza colorata, profumata e molto invitante.

Io ho preparato questo piatto con i maltagliati e con gli anelli ( la caratteristica pasta della calamarata) ma credo che valga la pena di provare anche con le trofie e il cous cous.

E´ un piatto ottimo per un pranzo in compagnia in una bella giornata estiva. I vostri ospiti rimarranno piacevolmente sorpresi dall´originalità di questo piatto.

Ecco la ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di penne o trofie

200 gr di pomodori

400 gr di cozze

200 gr di seppie ad anelli (strisce verticali)

prezzemolo

aglio

peperoncino

basilico

limone

olio extravergine di oliva

sale fino e grosso

Procedimento:

Portate a bollore poca acqua con qualche rondella di limone e 2 rametti di prezzemolo e fate lessare le seppie per circa 20 minuti.
Scolatele e lasciatele raffreddare. Intanto pulite le cozze raschiando i gusci e strappando i filamenti.
Mettete le cozze in un tegame ampio, coprite e fate cuocere a fuoco moderato fino a quando tutte le cozze si saranno aperte, per 4-5 minuti (smuovete il tegame per facilitare il tutto).
Staccate i gusci vuoti e lasciate i molluschi nelle altre metà che li contengono.

Tagliate i pomodori a dadini e metteteli in una ciotola grande insieme alle cozze, alle seppie. Aggiungete qualche foglia di basilico (tagliate a listarelle) e un ciuffo di prezzemolo.
Unite, infine, un paio di spicchi d’aglio tagliati a rondelle piccolissime e un peperoncino
(pochissimo altrimenti rischierete di coprire il sapore del pesce).
Versate abbondante olio, una spruzzata di succo di limone e lasciate marinare per un paio di ore in frigorifero.
Fate lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente. Passatela sotto l’acqua fredda corrente per farla raffreddare.
Versatela nella ciotola con il resto degli ingredienti, mescolate per far amalgamare il tutto e poi servite.

Cucina

Come Preparare i Cannoli Siciliani

I cannoli siciliani, insieme alla cassata, sono i simboli della pasticceria siciliana. Sono dolci conosciuti in tutto il mondo e sono un tripudio di gusto e bontà.

Non sono semplici da realizzare, nemmeno per i più esperti in cucina, anche perché si differenziano nella decorazione anche da una città all´altra della Sicilia stessa.

A Palermo, ad esempio, si usa mettere due belle ciliegie candite alle estremità e al centro del biscotto una fettina di buccia d’arancia candita; nella Sicilia orientale si preferisce impreziosire i cannoli con la granella di pistacchi di Bronte.

L´’ingrediente che determina, in ogni caso, la riuscita del dolce, è la ricotta, che deve essere di pecora e freschissima.

Ingredienti per il biscotto:

400 gr di farina più un albume

75 gr di burro

40 gr di zucchero

2 uova

1 albume

80 gr di Marsala

60 gr di aceto bianco

15 gr di cacao amaro

olio di semi di girasole

sale

Per il ripieno:

1 chilo di ricotta di pecora

600 gr di zucchero

100 gr di canditi misti

ciliegie candite (2 per cannolo)

150 gr di cioccolato fondente in gocce

3-4 cucchiai di zucchero a velo

Preparazione:

In una ciotola mescolate farina, zucchero, cacao e sale.

Aggiungete lo strutto al composto e fatelo amalgamare, quindi unite le uova, il Marsala e l’aceto fino ad ottenere un impasto non troppo morbido ma consistente.

Impastatelo per una decina di minuti sul piano da lavoro. Quando lo sentirete tra le mani liscio e segoso, avvolgetelo con della pellicola trasparente e fatelo riposare per una mezz’ora.

Trascorso il tempo, stendete la pasta su una superficie infarinata e iniziate a tagliare dei dischi di 10 cm.
Lo stumento adatto a quest’operazione è un tagliapasta ad anello.
Con il mattarello assottigliate ulteriormente i dischi e dategli una forma ovale.
Avvolgete gli ovali attorno agli appositi cilindri congiungendo i bordi e spennellandoli con l’albume battuto.
Avvolgete gli ovali attorno agli appositi cilindri di metallo (12 cm lunghezza e 2-3 diametro) unti di olio.

Friggete i cannoli con abbondante olio di semi di arachidi.
Man mano che i cannoli diventano dorati, toglieteli dalla padella e metteteli su carta assorbente.

Appena tiepidi sfilate i cilindri mantenendo la parte scoperta con la carta da cucina.
Usate i cilindri per preparare gli altri cannoli (non c’è bisogno di lavarli, basta infarinarli).
Unite la ricotta e lo zucchero in una ciotola e riducete il tutto a una crema.
Unite i canditi e il cioccolato a scaglie.
Farcite i cannoli con una tasca da pasticciere. Guarnite con le ciliegie candite agli estremi e zucchero a velo a piacere.

Se la ricotta è molto umida, come dovrebbe essere, fatela sgocciolare in modo da eliminare un bel po´ di siero.
Amalgamare bene la ricotta con lo zucchero. Lasciare riposare per un’ora e quindi setacciarla.
A questo punto unire la cannella e il cioccolato fondente.

Per ottenere cannoli croccanti, farciteli solo poco prima di servirli.

La variante

Cannoli al forno

Unite in una ciotola e impastate:

120 gr di farina

30 gr di mandorle in polvere

1 uovo

1 cucchiaino di zucchero

1 pizzico di sale

50 gr di strutto

1 cucchiaio di Marsala

Avvolgete il composto ottenuto con una pellicola e lasciatelo riposare per 30 minuti in frigo.
Stendete la pasta (spessore di 2 cm), ricavate 12 dischi ovali di 8 cm ognuno.

Arrotolate i dischi intorno ai cilindri di metallo, spennellate la pasta con l’albume e distribuite la granella di nocciole.
Infornate i cannoli a 180 gradi per 15 minuti. Lasciateli raffreddare e sfilate i cilindri delicatamente.
Passate la ricotta (300 gr al setaccio) e lavoratela per 5 minuti insieme a 90 gr di cannoli con lo zucchero. Si deve ottenere una spuma soffice.
Decorate, infine, i cannoli con i canditi.

Cucina

Come Preparare Burger Vegetali

I burger vegetali sono un secondo piatto equilibrato e gustoso adatto non solo a chi è vegetariano vegano ma anche per mangiare qualcosa di alternativo e avvicinare i bambini al mondo della verdura e dei cereali in modo sfizioso.

I burger vegetali possono essere di verdure o di legumi.
Per la panatura si può scegliere tra pangrattato o farina di mais, in modo che possano mangiarli anche coloro che sono sensibili o intolleranti al glutine.

Preparare i burger in casa è davvero semplice ed economico soprattutto se si acquistano I legumi secchi.

Oggi vi proponiamo la ricetta del burger di ceci: seguite la riceta, assaggiate questo piatto e vedrete che lo porterete a tavola spesso e nelle più svariate occasioni.

Ingredienti per 4 ingredienti:

400 gr di ceci lessati oppure già cotti

3 pomodori secchi

2 cucchiai di olive verdi

2 cucchai di farina di ceci

origano secco

sale e pepe

Procedimento:

Scolate i ceci e mescolateli con i pomodori secchi, le olive, l’origano, il sale e il pepe.

Frullate tutti gli ingredienti fino a formare una crema.
Versatela in una ciotola, aggiungete la farina di ceci (possono bastare anche meno di due cucchiai) e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso.

Formate 4 burgers con le mani e metteteli in una teglia rivestita con carta da forno. Versate un po’ di olio extravergine e infornateli a 180 gradi per 15 minuti.
Quando la superficie diventa dorata vuol dire che sono pronti.

Potete servire i burgers in panini accompagnati da una bella insalata.

Il burger può essere fatto anche con altri legumi come i fagioli rossi o le lenticchie (meglio se verdi e lessate con qualche foglia di salvia). Il procedimento è lo stesso.

Anche se le varianti sono molto gustose il burger vegetale per eccellenza è quello di verdure.
Vediamo come fare un burger di patate, zucchine e carote avvolti da una morbida panatura.

Ingredienti per 4 persone:

200 grammi di patate

150 grammi di carote

50 grammi di zucchine

Olio extravergine d´oliva

Rosmarino tritato

Pangrattato

Sale e pepe

Le patate, carote e zucchine possono essere lessate o cotte al vapore finché non si saranno ben ammorbidite.

Con un passaverdura fate dei purè con ogni verdura ed amalgamate il tutto all´interno di una ciotola, aggiungendo un cucchiaio di rosmarino tritato. Per rendere l´impasto più consistente aggiungete del pangrattato.

Salate e pepate e poi formate i burger con le mani e metteteli in una teglia rivestita con carta da forno.
Versate un po’ di olio extravergine e infornateli a 180 gradi per 15 minuti.

Cucina

Come Preparare Flan di Fragole

Con il termine flan in Italia si indica uno sformato, che di solito è di verdure, ma che può essere anche dolce.
In Francia, invece, il flan è un crostata salata o dolce.
Il flan di frutta è un dolce al cucchiaio perfetto per concludere un pasto o per una merenda.
È un dessert goloso e anche abbastanza leggero e poco calorico.
Cambiando la frutta in base alla stagione servirete un dolce sempre diverso e adatto ad ogni periodo dell´anno.

Oggi vi proponiamo la ricetta del flan di fragole, un dessert elegante e raffinato.

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di fragole

100 gr di latte

2 uova

margarina

edulcorante

acqua

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180 gradi.
Intanto pulite le fragole sotto l’acqua fredda, tagliatele e lasciatene qualcuna intera.
Mettetele in una pentola, aggiungete acqua ed edulcorante e fate cuocere per 5 minuti.

Scolatele e filtrate il liquido con un colino a maglie strette in modo che non restano semi.
Sbattete le uova e aggiungetele al purè di fragole e al latte precedentemente scaldato.

Mescolate il tutto e versatelo in uno stampo imburrato o in uno di silicone. Infornate e cuocete a bagnomaria per una quarantina di minuti, fino a quando non si addensa.
Quando il flan si sarà ristretto, lasciatelo raffreddare in frigorifero e poi sfornatelo. Decorate il dolce con le fragole che avevate lasciato intere tagliate a metà.

Cucina

Come Preparare Crumble di Mele

Il crumble è un dolce di origine inglese nato durante la seconda guerra mondiale quando il cobo scarseggiava e la popolazione creò questa vera delizia in sostituzione della più costosa ed elaborata apple pie di pasta sfoglia.

E’ un composto sabbioso simile a quello della torta sbriciolata, una sorta di torta invertita.

Esistono versioni sia dolci che salate del crumble e questo lo rende un composto molto versatile. Il crumble con le mele è , però, la versione più amata e diffusa.

E’ una torta piuttosto anonima come aspetto e per niente maestosa e coreografica ma è proprio la sua semplicità e quel contrasto tra morbido e croccante che la rende così buona.

Oggi vi proponiamo la ricetta del crumble di mele e frutta secca, una vera delizia!

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di mele sbucciate

50 gr di zucchero di canna

1 limone spremuto

90 gr di burro

40 gr di farina di farro

40 gr di farina di grano saraceno

50 gr di farina di mandorle

2 cucchiai di uvetta

2 cucchiai di nocciole tritate

cannella in polvere

Procedimento:

Molte ricette consigliano di tagliare le mele a pezzetti ma non tengono conto che in forno le mele tendono ad ammorbidirsi.
Se sono tagliate a pezzettini si ammoleranno molto di piu´ e il crumble si inumidirà troppo.
Tagliate quindi le mele a quarti e versate il succo di limone.
Aggiungere la cannella e 30 gr di zucchero di canna.

In una padella fate sciogliere 20 gr di burro e poi unite le mele. Dopo 10 minuti spegnete e unite la frutta secca.

Intanto preparate il crumble.

Versate le tre farine in una ciotola, unite il burro a pezzetti e il resto dello zucchero. Potete aggiungere, se gradite, anche un pochino di aroma (fior d’arancio, acqua di rose…).

Mescolate con i polpastrelli in modo da ottenere un composto sabbioso. Inumidite molto leggermente le dita prima di impastare: vi aiuterà a sbriciolare meglio e più in fretta il composto.
Lasciate riposare l´impasto per 10 minuti in frigo e poi mettetelo in una pirofila foderata con carta da forno (potete imburrare un’unica pirofila oppure in monoporzioni).

Versate prima le mele e poi il crumble e fate cuocere in fporno preriscaldato a 180 gradi per massimo 30 minuti.
Quando coprite lo strato di mele con il crumble, lasciate degli spazi vuoti qua e là così la superficie sarà più croccante.

Il crumble di mele è ottimo caldo o tiepido e in genere si serve con una pallina di gelato alla vaniglia oppure con panna fredda.
Il crumble caldo e il gelato o la panna fredda… Con questo dolce bisogna sempre giocare con i contrasti

Il crumble di frutta, grazie alla presenza di frutta, contiene meno calorie rispetto a torte con creme e cioccolato. E´ adatta anche a chi è a dieta e vuole fare uno strappo alla regola ogni tanto.

Altre versioni dolci del crumble sono quelle con le ciliegie, le pesche e il rabarbaro.
Quest´ultima versione è davvero gustosa e molto diffusa in Inghilterra e in Irlanda.

Cucina

Come Preparare Crostata di Pere e Cioccolato

I dolci a base di pere e cioccolato sono molto conosciuti e amati ma oggi vi vogliamo proporre una variante molto particolare della famosa crostata che consiste in una frolla aromatizzata allo zenzero.

E’ un dolce semplice da fare ma ha un gusto molto particolare; preparatelo per un’occasione speciale o per festeggiare un evento importante e stupirete i vostri ospiti.
Ecco la ricetta.

Ingredienti per 8 persone:
Per la pasta:

250 gr di farina bianca
100 gr di burro
60 gr di zucchero semolato
2 uova
una radice di zenzero fresco
1 arancia
limone
sale
legumi secchi per la cottura in bianco

Per il ripieno:

6 pere Kaiser
225 gr di cioccolato fondente
2 arance
mezzo baccello di vaniglia
anice stellato
zucchero semolato
cacao 150 gr di panna fresca

Procedimento:

Sbucciate le pere, tagliatele a metà, eliminate il torsolo e fatele sobbollire in un litro e mezzo di acqua per una mezz’oretta insieme a 5 cucchiai di zucchero, un seme di anice stellato e una fetta di arancia più la scorza di tutto l´agrume.
Lasciate raffreddare le pere nel loro sciroppo.

Nel frattempo preparate la pasta frolla: su una spianatoia impastate la farina con il burro ammorbidito.
Formate la fontana e al centro mettete un uovo e un tuorlo, lo zucchero, un po’ di scorza di limone e di arancia grattugiata, 3 cucchiai di zenzero (lo ricavate spremendo la radice) e un pizzico di sale.
Impastate tutto molto rapidamente, avvolgete la pasta con della pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per 30 minuti.

Trascorso il tempo, stendete la pasta a 3-4 mm di spessore e rivestite con questa una tortiera con bordi bassi e di 24 cm di diametro.
Ricoprite la superficie della pasta con i legumi secchi e infornatela a 200 gradi per 15 minuti.
Eliminate poi i legumi e la carta e continuate la cottura per altri 20 minuti in modo tale che la pasta si asciughi e diventi dorata.

Una volta sfornata spennellate con un pennellino la frolla con un po´ di albume sbattuto per evitare che si inzuppi troppo e il ripieno fuoriesca.
Per una maggiore sicurezza quest’operazione si può ripetere un paio di volte.

Scaldate a bagnomaria la panna con mezzo baccello di vaniglia inciso nel senso della lunghezza.
Aggiungete un po’ di scorza di arancia grattugiata e il cioccolato a pezzi, mescolando fino a quando non sarà completamente sciolto.

Distribuite la crema nella pasta e completate la crostata con 5 pere sgocciolate e tagliate a fette e aperte a ventaglio. Spolverizzate di cacao e guarnite il centro con l’ultima pera disposta a fiore.

La cottura in bianco:
La cottura in bianco è una specie di precottura che permette di cuocere parzialmente la pasta frolla e serve ad evitare che il ripieno la inumidisca troppo.

Questo accorgimento permette di farcire la frolla anche con tutti quei ripieni che si cuociono molto prima della pasta frolla.

Potete usare fagioli o ceci secchi e, conservandoli in un barattolo di latta, potete riusarli tutte le volte che vorrete.

Cucina

Come Preparare il Lemon Curd

Il Lemon Curd è una crema al limone inglese che si usa molto sia per farcire torte e dolcetti, sia spalmato su fette di pane tostato che sui cake o sugli scones.
E´ una crema dal sapore delicatissimo i cui ingredienti di base sono uova, zucchero, burro e limone.
A differenza delle confetture, il lemon curd non può essere conservato a lungo quindi non se ne prepara in grandi quantità.

Oggi vi proponiamo la ricetta della crostata al lemon curd.
Ho avuto l´occasione di assaggiarla durante le Feste natalizie preparata da una cuoca inglese doc e l´ho trovata davvero deliziosa.

Si tratta di un guscio di pasta frolla con un ripieno molto intenso di lemon curd che è in netto contrasto con il sapore dolce della base.
E´ una torta che conquista di sicuro chi ama il limone, ha un gusto molto particolare e non dolcissimo, ma non è una torta al limone!

Ecco la ricetta

Ingredienti per 8-10 persone:

200 gr di farina

50 gr di farina di mandorle

140 gr di zucchero

120 gr di burro

1 uovo

sale

zucchero a velo

scoprza di un limone biologico

Per il lemon curd

3 uova

160 gr di zucchero

50 gr di burro

1 dl di succo di limone

scorza di un limone biologico

Procedimento:

Mettete il burro freddo a pezzetti nel mixer insieme alle 2 farine e frullate a più riprese.
Quando ottenete un composto sbriciolato aggiungete lo zucchero, l’uovo, 1 pizzico di sale e la scorza grattugiata di limone.

Frullate ancora fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Formate con la pasta frolla un panetto, avvolgetelo con la carta trasparente e mettetelo in frigo per qualche ora.

Intanto dedicatevi alla preparazione del lemon curd.

Cucina

Come Preparare il Creme Caramel

In ogni ricettario che si rispetti non può mancare il Creme Caramel, il famoso dessert al cucchiaio di origine portoghese o francese (l´origine è incerta) con uno strato di caramello liquido in superficie che scende morbido sulle sue pareti.

Un buon Creme Caramel deve essere sodo, compatto e cremoso.
Questo si ottiene con un latte abbastanza grasso, con una cottura a temperatura moderata e con uno zucchero di qualità.

Vediamo la ricetta di questo dolce scenografico ed elegante.

Ingredienti:
140 gr di zucchero
7 uova
6 dl di latte intero
mezzo baccello di vaniglia

Procedimento:

In una pentola scaldate il latte senza bollirlo con lo zucchero mescolando con cura per far sciogliere completamente lo zucchero.
Togliete il latte dal fuoco, aromatizzatelo con la vaniglia e lasciate riposare per una ventina di minuti; poi togliete il baccello di vaniglia.

Intanto sbattete 3 uova intere e 4 tuorli e unite un cucchiaio alla volta il latte.
Preparate adesso il caramello: fate sciogliere in un pentolino a fiamma bassa 30 gr di zucchero con qualche cucchiaio di acqua.
Cuocete fino a quando non scurisce.
Per la buona riuscita del caramello ricordate di non mescolare lo zucchero mentre si sta sciogliendo.
Per una caramelizzazione omogenea, piuttosto rigirate la pentola.

Distribuite il caramello velocemente in stampini individuali o in un unico stampo in silicone ( come quello del ciambellone) e poi versate il composto di latte e uova filtrandolo per evitare la formazione di schiuma.

A differenza della crema inglese, il Creme Caramel è addensato tramite la cottura a bagnomaria: ecco perché non c´è bisogno di mescolare in continuazione.
Fate cuocere a bagnomaria in forno non troppo calda ( 150 gradi) per 45 minuti.
Questa cottura permette di cuocere il Creme Caramel molto lentamente e senza sbalzi di temperatura e le proteine hanno tutto il tempo di coagulare e formare il caratteristico solido gelatinoso.

Per capire se la crema è cotta basta infilare uno stuzzicadenti e vedere che ne esca asciutto. Fate prima raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigorifero e sformate solo al momento di servire incidendo delicatamente i bordi del Creme Caramel con un bastoncino e capovolgendo lo stampo su un piatto.
A piacere, potete arricchirlo con qualche ciuffo di panna

Variante:
Se volete cucinare un Creme Caramel alternativo ed originale, potete preparare un latte aromatizzato al caffè.
Invece della vaniglia basta lasciare in infusione una manciata di chicchi di caffè nel latte tiepido.

Cucina

Come Preparare Dolci Leggeri

Chi lo dice che i dolci sono i nemici della linea?
Basta qualche piccolo accorgimento nella scelta degli ingredienti per preparare dolci sani e con poche calorie, ma senza rinunciare al gusto.

Questi consigli sono utili anche per i bambini, non solo per chi deve perdere qualche chilo di troppo, perché mangiare sano è la prima regola per vivere bene.

La scelta degli ingredienti:

Scegliete le farine integrali che sono meno caloriche di quelle 0 e 00.

Sostituite il burro con l’olio extravergine di oliva.
Altri sostituti di 100 grammi di burro sono 50 grammi di ricotta o 125 di yogurt intero.

Per quanto riguarda la panna basta dimezzare le dosi e incorporare un albume montato a neve. Al posto della panna liquida è ottimo il latte.

Se volete preparare un Pan di Spagna light potete sostituire le sei uova intere della ricetta classica con 3 uova più 3 albumi montati a neve.
Questo perchè i grassi delle uova si trovano soprattutto nei tuorli.

Per una crema pasticcera leggera potete mescolate latte, amido di mais e zucchero. Gusto ottimo per una crema senza uova.

Nelle torte lievitate al posto dello zucchero mettete la stessa quantità di marmellata, con più frutta e meno saccarosio.
In generale, nei dolci, sostituite lo zucchero con il succo di mele e le carote.

Versione “light “della torta con carote e nocciole:

Ecco come preparare un dolce gustoso e adatto a grandi e piccini sostituendo gli ingredienti classici con altri meno calorici.

Ingredienti:

200 gr di farina integrale

150 ml di succo di mela

200 gr di nocciole

300 gr di carote

50 ml di olio extravergine di oliva

20 gr di lievito per dolci

1 scorza di limone grattugiata

sale

Procedimento:

Tagliate alla julienne le carote e tritate le nocciole fino a formare una farina.

In una ciotola disponete tutti gli altri ingredienti, aggiungete le carote e le nocciole e mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido.

Imburrate un ruoto e infornate a 180 gradi in forno preriscaldato per 40 minuti.

Avrete ottenuto una torta, profumata e gustosa, ma molto leggera.
Una fetta, infatti, apporta solo 200 calorie rispetto alle più di 300 della versione classica.

Non ci sono le uova, uno degli ingredienti base dei dolci così come il burro.

Il burro, contrariamente a quello che si crede, ha meno calorie dell’olio ma contiene moltissimi grassi saturi: 250 grammi di grassi saturi in appena 100 grammi
di burro.
E’ un alimento dannoso per il colesterolo, la cui quantità giornaliera è di 300 grammi.

Fare degli impasti con farine integrali e frutta e verdura permette di tenere sotto controllo la glicemia perché si riduce l’assorbimento di carboidrati.

Sostituire lo zucchero con carote e succo di mela dimezza l’apporto di calorie e permette di beneficiare di sostanze preziose come il betacarotene.

Cucina

Come Fare la Pasta Sfoglia

La pasta sfoglia è una delle ricette più usate in cucina ed è alla base di tante torte, brioche e dolcetti.

Il procedimento non è né semplice né veloce: ci vuole almeno un’ora di preparazione e un’ora e mezza di riposo.
Ma la soddisfazione di preparare una pasta sfoglia in casa e non comprarne una surgelata vi ripagherà di ogni sforzo. Il sapore genuino dell´impasto vi conquisterà.

Ingredienti:

250 gr di burro

250 gr di farina di manitoba

90 ml di acqua

5 gr di sale

Procedimento:

Impastate il burro e 90 gr di farina fino a formare un panetto rettangolare.
Lasciatelo riposare coperto da un canovaccio in un posto freddo.

Disponete a fontana la farina restante sul tavolo, aggiungete sale e acqua fredda e lavoratela fino ad ottenere un impasto morbido.
Impastate a lungo, dategli una forma rettangolare e, dopo averlo avvolto con la carta trasparente, mettetelo in frigo a riposare coperto da un canovaccio per una trentina di minuti.

Trascorso il tempo, tirate col mattarello il secondo impasto fino ad aprirlo totalmente e posizionate al centro il primo panetto che avete preparato di farina e burro.

Avvolgetelo con i lembi della sfoglia facendo attenzione a non far formare delle bolle di aria; la pasta deve avvolgere perfettamente il panetto.
Fatelo riposare per un quarto d’ora in frigorifero.

Trascorsi i quindici minuti, iniziate a spianare l’impasto cercando di non far fuoriuscire il burro dai lati; formate un altro rettangolo, ripiegatelo in quattro e fatelo riposare nuovamente per un altro quarto d’ora in frigo.

Ripetete quest’operazione per altre quattro volte o anche per più volte. Tenete presente che ad ogni spianatura e riposo dell´impasto, corrisponde uno strato di pasta sfoglia.

Terminati gli strati, stendete poi la pasta in base alle vostre necessità.

La pasta sfoglia deve cuocere a 220 gradi per 25 minuti.

Se la preparate il giorno prima per il giorno dopo, otterrete una pasta di sfoglia a prova di chef.